Database di informazione

Frese PKD

Materiale duro = lunga durata utile

PKD – diamante policristallino

Il diamante policristallino è un materiale da taglio a diamante sintetico che raggiunge  quasi la durezza di un diamante monocristallino (diamante naturale). La sua elevata durezza  consente la lavorazione di materiali particolarmente abrasivi raggiungendo buone durate utili. Gli utensili con materiali da taglio PKD  sono pertanto estremamente adatti per la lavorazione di  materiali leggeri come alluminio, magnesio  e materie plastiche con fibre rinforzate. Paragonato agli  utensili in MDI, le frese PKD nella fresatura ad interpolazione  rendono necessarie meno correzioni del raggio fino al termine della durata utile. In questo modo il processo diventa significativamente più sicuro.

Produzione additiva degli utensili PKD

  • Gamma diametri da 10 a 32 mm
  • Più taglienti rispetto a frese per spianatura PKD standard
  • Angolo dell’elica avvolgente per vibrazioni ridotte 
  • Disponibile come fresa con attacco filettato per svariate lunghezze utensili
  • Con sporgenze 2,5xDC in costruzione ibrida con corpo fresa in MDI

Frese a candela PKD

  • Fino a 4 taglienti
  • Elevata resistenza all’usura
  • Velocità di taglio molto elevata
  • Lo specialista per alluminio e grafite
  1. Refrigerazione interna (refr. int.)
  2. PKD – Blank
  3. Testina con stampa 3D
  4. Collarino di disimpegno
  5. Codolo in MDI
  1. PKD – Blank
  2. Collarino di disimpegno
  3. Codolo in MDI

Confronto della durezza di materiali ultraduri

  • PKD 

  • CBN

  • Ceramica

  • MD