Database di informazione

Tornitura trocoidale con sistema CAM per la lavorazione di metalli di difficile lavorabilità e materiali duttili

Maggiori durate utili, tempi di lavorazione ridotti, maggiore sicurezza di processo – ecco quali sono i requisiti tipici della moderna lavorazione di tornitura. Alla fine della giornata per le aziende produttrici questo significa una maggiore economicità e un decisivo vantaggio competitivo. Ma soprattutto con metalli di difficile lavorabilità e materiali duttili gli inserti impiegati nella tornitura convenzionale mostrano ben presto i loro limiti. Ed è qui che entra in gioco la tornitura trocoidale con software CAM.

Che cosa si intende per tornitura trocoidale?

La fresatura trocoidale è un metodo di lavorazione noto nell’ambito dell’asportazione truciolo già da molti anni e, grazie ai centri di lavoro più avanzati e all’abbinamento con il sistema CAM, sta nuovamente suscitando un grande interesse. Per quanto riguarda la tornitura, invece, attualmente la situazione è tutt’altra. Finora il metodo dinamico non è stato adoperato, soprattutto a causa della mancanza di un software CAM. Ora OpenMind, società specializzata nello sviluppo di software CAM, con il suo hyperMILL e MAXX Machining ha applicato il collaudato metodo della fresatura trocoidale anche alla sgrossatura di tutte le parti di tornitura sviluppando la tornitura trocoidale con programmazione CAM. I campi di applicazione tipici comprendono la tornitura di sgrossatura e la scanalatura radiale e assiale.

Vantaggi della tornitura trocoidale con sistema CAM rispetto alla tornitura convenzionale

Se confrontata con la tornitura convenzionale, la combinazione dell’innovativo software CAM con utensili potenti offre svariati vantaggi quando occorre affrontare i metalli di difficile lavorabilità e materiali duttili, come ad esempio: 

  • Tempi di ciclo ridotti
  • Percorsi ottimizzati
  • Movimenti fluidi delle macchine
  • Maggiori durate utili
  • Maggiore sicurezza dei processi
  • Usura ridotta

Tempi di ciclo più brevi grazie ai percorsi ottimizzati e ai movimenti più fluidi della macchina

La tornitura trocoidale con sistema CAM consente modelli di movimento completamente nuovi. Quello che è difficilmente o assolutamente impossibile nella tornitura convenzionale, riesce senza problemi grazie al sistema CAM. Grazie all'inserto rotondo, l'utensile non può più muoversi in una sola direzione, ma è possibile un movimento fluido avanti e indietro. È possibile risparmiare fino al 50% di tempo nella sgrossatura e fino al 70% nella scanalatura.

Una programmazione intelligente consente avanzamenti notevolmente più alti e velocità di taglio maggiori rispetto alla tornitura convenzionale, di conseguenza nella tornitura trocoidale i tempi di ciclo si riducono considerevolmente.

Maggiore affidabilità del processo, minore usura e maggiore durata grazie all'entrata e all'uscita senza intoppi

Uno dei problemi maggiori nella tornitura convenzionale di materiali duttili e di difficile lavorabilità è che l’utensile è spesso soggetto a sollecitazioni improvvise che comportano un’elevata usura e una riduzione della durata utile. La tornitura trocoidale con sistema CAM, invece, permette all'utensile di entrare e uscire dal pezzo senza problemi. La speciale modalità di penetrazione nel materiale dell’inserto salvaguarda l’utensile e consente di raggiungere durate utili maggiori e un’usura ridotta, con un incremento significativo dell’economicità del processo di tornitura.

Per quali materiali è adatta la tornitura trocoidale?

Grazie alle fasi di entrata e uscita senza intoppi del processo di asportazione truciolo, la tornitura trocoidale comporta vantaggi per tutti i gruppi di materiali. Il vantaggio più grande si presenta però nell’asportazione truciolo di materiali che si possono lavorare solo difficilmente con metodi convenzionali. Tra questi vi sono materiali duttili e difficili da lavorare come gli acciai inossidabili, le leghe a base di nichel e le leghe di titanio.

Tornitura trocoidale di materiali di difficile lavorabilità

Materiali come ad esempio acciai inossidabili e acciai resistenti al calore, leghe di titanio e leghe a base di nichel rappresentano sfide particolarmente difficili per gli utensili. Per le loro particolari caratteristiche questi materiali hanno un effetto abrasivo e usurano fortemente il tagliente nel processo di asportazione truciolo. Di conseguenza il tagliente arriva presto alla fine della sua durata utile.

Tornitura trocoidale di materiali duttili (ad esempio parti forgiate a truciolo lungo)

I materiali duttili sono spesso parti forgiate a caldo che sono generalmente difficili da lavorare a causa della loro morbidezza. Particolarmente problematico qui: trucioli lunghi che si avvolgono intorno all'utensile. Nella tornitura con hyperMILL MAXX Machining le corse si riducono notevolmente così che i trucioli diventano più corti per una maggiore sicurezza del processo.

Requisiti per la tornitura trocoidale

Teoricamente il programma CAM può essere usato su tutti i torni convenzionali ed è ideale anche per macchine a bassa potenza. Pertanto non è necessario sostenere costi aggiuntivi di acquisizione di macchinari. Occorre solamente acquistare la soluzione software MAXX Machining di HyperMill.

Quali utensili sono necessari per il processo di tornitura trocoidale?

Per la tornitura trocoidale con CAM si consiglia di utilizzare un sistema con geometria M3 e inserti tondi idonei:

  • sistema GX24 con geometria M3
  • Inserti tondi RCMT / RCGT