Database di informazione

Punte HSS – le veterane fra gli utensili sono toste e sempre all’avanguardia!

Il mondo dell’asportazione truciolo è pieno di abbreviazioni. Spesso vediamo ad esempio “HSS”, “MDI” oppure anche denominazioni quali “HSS-E”, “HSS-R” e “HSS-G”. Ma gli utensili che si nascondono dietro a queste abbreviazioni raggiungono anche gli auspicati tempi brevi del processo di lavorazione? Quali punte sono adatte per l’acciaio temprato, quali punte vanno invece meglio per materiali dolci? Qui mostriamo per quali applicazioni e materiali potete usare le nostre punte HSS – ma anche alcuni casi in cui la variante in MDI può rivelarsi più adatta in quanto soluzione con una vita utensile più lunga.

Le caratteristiche del metallo duro e dell’acciaio rapido HSS sono ben definite: per condizioni di lavorazione instabili, per serie piccole o medie e quando la tenacità è decisiva, si continuano ad utilizzare punte in HSS. La nostra gamma di punte HSS è molto ampia e allo stesso tempo specializzata, soprattutto quando conta un’ottima prestazione. Ma che cosa significa HSS?

Che cos'è una punta HSS?

HSS è l’abbreviazione del termine inglese “High Speed Steel”, quindi acciaio rapido, e si riferisce a un acciaio per utensili ad alto legante. L’HSS viene usato per la produzione di utensili anche perché è idoneo per la rettifica e dunque per la riaffilatura di utensili usurati. Rispetto all’acciaio per utensili e all’acciaio per lavorazione a freddo, l’HSS consente una velocità di taglio fino a quattro volte superiore perché il materiale mantiene la sua durezza fino a circa 600 °C. Questo grazie a un trattamento termico durante il quale l’acciaio viene ricotto a oltre 1.200 °C e poi temprato.

La durezza dell’HSS viene determinata dalla sua struttura che consiste soprattutto di ferro e carbonio, a cui si aggiunge oltre il 5% di elementi leganti, pertanto l’HSS fa parte degli acciai ad alto legante.

Vantaggi generali dell’HSS:
  • Temperatura d’impiego oltre 600 °C
  • Elevata resistenza alla rottura
  • Consente velocità di taglio elevate
  • Buona idoneità alla rettifica durante la produzione
  • Buona idoneità alla riaffilatura di utensili usurati
  • Prezzo abbastanza favorevole, se confrontato

Quale punta HSS è più adatta per quale materiale?

La geometria della punta determina in larga misura per quali materiali l’utensile funzioni meglio e dove raggiunga le massime prestazioni. Nella norma DIN 1836, il manuale DIN per punte e svasatori divide i gruppi di applicazione nelle tre tipologie N, H e W:

Punte HSS tipo N:

Le punte HSS tipo N sono caratterizzate dall’elica standard, quindi rappresentano la punta classica per forare il metallo. Infatti sono eccellenti per la foratura di ferro e acciaio, ma non di materiali dolci.

Punte HSS tipo H:

La versione HSS tipo H è caratterizzata da un’elica lunga. Questo tipo di punta è idoneo per la lavorazione di materiali duri a truciolo corto, fragili e caratterizzati sia da tenacità sia da durezza come ad esempio acciaio, materie plastiche dure, plexiglas o laminati. 

Punte HSS tipo W:

Se desiderate lavorare materiali relativamente dolci, tenaci e a truciolo lungo come ad esempio materie plastiche, alluminio o rame, le punte HSS tipo W costituiscono la scelta migliore. La loro speciale elica riesce a forare con precisione anche materiali più dolci.

Quale punta per quale materiale - 3 tipi

Il manuale DIN per punte e svasatori nella norma DIN 1836 definisce tre gruppi di applicazione: tipo N, H e W

  1. Tipo N: elica normale per materiali di durezza normale come acciai da costruzione, metalli non ferrosi e ghisa. Non adatto per materiali dolci.
  2. Tipo H: elica lunga per materiali duri a truciolo corto, fragili e caratterizzati sia da tenacità sia da durezza come ad esempio acciaio, materie plastiche dure, plexiglas o laminati.
  3. Tipo W: per materiali dolci a truciolo lungo e materiali tenaci come alluminio, rame o materie plastiche dolci.

Panoramica delle punte HSS più usate

Le punte in acciaio rapido vengono prodotte con tipi di acciaio meticolosamente scelti e di elevata qualità. In base all’applicazione delle punte è possibile usare come materiale da taglio HSS convenzionale o anche delle qualità ad alto legante o acciai prodotti mediante tecnologia delle polveri. Il tungsteno e il molibdeno come elementi leganti aumentano la resistenza all’usura e resistenza alla tempra del materiale da taglio, a cui contribuisce anche il cobalto aumentando la resistenza al calore. Ecco le varianti più popolari delle nostre punte HSS:

Punte HSS-R – rullate

Sono universali, perché con le punte HSS-R è possibile lavorare acciaio, acciaio fuso, ghisa grigia, ghisa temprata, acciaio sinterizzato, bronzo, ottone e alluminio. Queste punte normalmente vengono usate per lavorazioni convenzionali con trapani elettrici e a banco. Soddisfano la qualità di base, eliminano bene il truciolo e sono molto resistenti alla rottura.

Punte HSS-G – rettificate

È facile distinguere le punte HSS-G da altri modelli grazie alla loro elica metallica brillante e rettificata. Vengono prodotte con una precisione molto superiore rispetto alle punte HSS-R, il che consente una lavorazione più precisa combinata con durate elevate e tolleranze strette. Inoltre eliminano molto bene il truciolo e sono autocentranti. Le punte HSS-G vengono adoperate in trapani a colonna, torni e centri di fresatura. Lavorano acciaio, acciaio fuso, ghisa, acciaio sinterizzato, grafite, ottono, alluminio e bronzo.

Punte HSS-E – resistenti al calore

La forma delle punte HSS-E è analoga a quella delle punte HSS-G. La differenza principale tra le punte HSS-E e HSS-G è la percentuale di cobalto (5% oppure 8 %). La qualità del materiale degli utensili HSS-E è superiore e inoltre sono più resistenti al calore, per cui è possibile lavorare materiali con resistenza più elevata, il che li rende ideali per l'acciaio inox. Il legante cobalto riduce però la tenacità delle punte HSS-E, favorendo il rischio di rottura.

Punte HSS-E-PM – le più adatte per prestazioni superiori

Le punte di tipo HSS-E-PM e HSS-E si distinguono soprattutto nella produzione del materiale da taglio, che per le punte HSS-E-PM avviene mediante la tecnologia della metallurgia delle polveri. Grazie a ciò questo acciaio vanta una distribuzione del carburo più fine e più regolare. Questi utensili sono particolarmente adatti alla lavorazione di acciai con maggiore resistenza e sono caratterizzati da un’elevata sicurezza del processo grazie alla struttura omogenea dell’acciaio PM-HSS. Il materiale da taglio HSS-E-PM, a volte combinato con un rivestimento, assicura la massima resistenza all’usura e al calore con medie e basse velocità di taglio. Le nuove punte HSS-E-PM si collocano fra le punte convenzionali HSS e le punte in MDI per la lavorazione di acciai e materiali ad alto legante e ad elevata resistenza e lotti medi.

Rivestimenti/trattamenti della superficie

I trattamenti della superficie e i rivestimenti migliorano ulteriormente le proprietà degli utensili HSS. Al momento offriamo le seguenti varianti come prodotti standard:

  • TiN – rivestimento di nitruro di titano, particolarmente idoneo per la lavorazione di acciaio e metalli non ferrosi (ad eccezione dell'alluminio), massima temperatura d’impiego 450 °C
  • TiAlN – rivestimento di nitruro di titanio e alluminio, rivestimento multistrato, massima temperatura d’impiego 900 °C
  • TiCN – rivestimento di carbonitruro di titanio, rivestimento multistrato, rispetto al rivestimento TiN sono possibili velocità di taglio più alte, la resistenza all’usura è maggiore, in particolare in acciai ad alto legante, massima temperatura d’impiego 450 °C
  • Nitrurazione della fase tagliente – aumenta la resistenza all’usura, idoneo in particolare per la lavorazione dell'acciaio, massima temperatura d’impiego 450 °C
  • Vaporizzato – la vaporizzazione riduce i taglienti di riporto, aumenta la durezza della superficie e la resistenza all’usura

Per quali applicazioni sono particolarmente idonee le punte HSS?

Dovete affrontare difficili situazioni di serraggio precario o lavorate componenti sottili o laminati dove esiste continuamente il rischio di flessione o vibrazioni dei componenti durante la lavorazione? Allora gli utensili HSS fanno assolutamente al caso vostro. Infatti sono in grado di compensare molto meglio eventuali sollecitazioni come le forze trasversali, contribuendo così a una maggiore sicurezza del processo. Producete maggiormente lotti medi o piccoli? Anche in questo caso le punte HSS offrono buone prestazioni, assicurando una buona qualità con un rapporto prezzo/qualità adeguato.

Punte HSS di CERATIZIT: un’ampia scelta di utensili HSS

Il nostro assortimento di punte HSS realizza ogni desiderio di chi le utilizza: da noi trovate punte elicoidali a partire da un diametro di 0,15 mm, punte a centrare, punte a gradino e allargatori adatti a quasi tutti i materiali. Per chi ha bisogno della massima affidabilità nella produzione, è opportuno usare la punta HSS tipo UNI. Questo utensile universale con rivestimento TiN e 4 superfici affilate riduce le forze di taglio e garantisce un’elevata stabilità.

Il nostro preferito: il più popolare set di punte HSS di CERATIZIT

Ogni azienda dispone di prodotti classici e dei propri "cavalli di battaglia". In CERATIZIT, il set di punte elicoidali DIN 338 è sicuramente uno di essi. Disponibile in due varianti: con un diametro compreso tra 1,0 mm e 5,9 mm e un diametro compreso tra 6,0 mm e 10,0 mm, con incrementi di 0,1 mm, il cliente ha a disposizioni varie dimensioni nella comoda cassetta di metallo. Perché sono tanto popolari queste punte HSS? Il prezzo favorevole e l’ampia gamma di applicazioni parlano da soli!

Acquistare una punta HSS nuova o riaffilarla?

Arriva il momento in cui anche la punta più resistente raggiunge il suo limite di usura. Allora bisogna decidere se comprarne una nuova oppure riaffilarla. Generalmente, infatti, la riaffilatura è possibile varie volte senza problemi – con il nostro servizio di riaffilatura per utensili da taglio CERATIZIT ReStart.

Il nostro professionale servizio di riaffilatura con geometrie e rivestimenti originali è quasi in grado di ripristinare le prestazioni originarie degli utensili. In effetti, dopo la riaffilatura, gli utensili soddisfano nuovamente in maniera ottimale tutti i parametri di qualità. Inoltre, la riaffilatura aumenta la durata dell’utensile, riducendo così il budget per nuovi acquisti.

Naturalmente, anche i prezzi del nostro ReStart Service sono calcolati in modo onesto e trasparente. Il programma ReStart di CERATIZIT non prevede supplementi per le differenti esecuzioni di taglio. I prezzi elencati sono validi indipendentemente dalle condizioni di usura dell’utensile. Qualora non fosse più possibile riaffilare un utensile, vi sarà restituito senza lavorarlo.

Qui sono disponibili ulteriori informazioni sul servizio di riaffilatura per punte HSS

 Leggete anche: Come evitare l’usura

Quando è più adatta una punta in MDI rispetto a una punta HSS?

Con una gamma crescente di materiali e applicazioni altamente specializzati aumentano anche i requisiti relativi agli utensili utilizzati. Solo quando sono necessari avanzamenti e velocità di taglio elevati dove inevitabilmente anche le temperature nella zona da taglio superano di gran lunga 600 °C, le punte HSS raggiungono i loro limiti. Per evitare dunque di porre limiti alle aziende, CERATIZIT offre un esteso portafoglio di punte in metallo duro integrale (MDI).

Vantaggi delle punte in MDI rispetto alle punte HSS:
  • Maggiori avanzamenti
  • Maggiori velocità di taglio
  • Tempi di lavorazione ridotti
  • Trucioli corti persino con materiali tenaci e dolci
  • Eccellente precisione di posizionamento
  • Buone proprietà di centraggio e guida
  • Maggiori durate utili
  • Elevata rigidità

Se serve ancora più robustezza: le nostre più popolari punte in MDI

In quanto leader nel campo dello sviluppo e produzione di tipi di metallo duro di elevata qualità, abbiamo anche ampliato la nostra gamma di punte in MDI. Ad esempio, le nostre punte in MDI tipo WTX sono conosciute da anni fra gli operatori del settore. Pertanto, per ogni applicazione e per un’ampia gamma di materiali da lavorare, offriamo la punta WTX più adatta: WTX-UNI, WTX-VA, WTX-H, WTX-AI, WTX-Ti, WTX-Speed e WTX-Feed, WTX-180, WTX-Change, WTX-Feed BR. Abbiamo sviluppato la prima punta ad elevati avanzamenti in MDI con 4 taglienti – WTX HFDS – affermandola sul mercato per ghisa e acciaio. Avevate in mente qualcosa di più piccolo? Il nostro portafoglio viene completato dalle punte WTX-Micro per fori piccolissimi a partire da Ø 0,1 mm. E non mancano gli utensili anche per grandi profondità: le nostre punte WTX-TB per foratura profonda che sono idonee per profondità fino a 50xD.

Vi interessano punte in MDI in alternativa alle nostre punte HSS? Ecco qui la nostra gamma di punte in metallo duro.